Inps Trento: Tutto cambia, niente cambia !

Trento -

Il 9 luglio e’ uscito l’ordine dii servizio n. 14/2018 con le tante agognate Posizioni Organizzative. Dopo anni di sfacelo, sia a livello centrale che locale, dopo le varie denunce dei lavoratori e di USB sulla cattiva gestione della sede Provinciale di Trento e sull’incapacità organizzativa di alcuni titolari di Posizioni Organizzative, alcune delle quali “vuote” dal punto di vista lavorativo, che hanno portato la sede di Trento all’ultimo posto a livello nazionale nella statistica del primo trimestre 2018, ha vinto per l’ennesima volta trionfare il clientelismo sindacale! A nulla sono serviti gli incontri fatti da USB Federazione e INPS Trento con il Direttore Regionale che assicurava una vera rivoluzione organizzativa riducendo il numero di posizioni organizzative e mettendo le persone giuste al posto giusto. Ancora una volta assistiamo a una controriforma con aumento di posizioni organizzative inutili e pochi e irrilevanti cambiamenti dei responsabili. Sono rimaste scoperte poche posizioni organizzative che di certo avranno nome e cognome prima ancora dell’uscita dei bandi. Non e’ stata rispettata nemmeno la circolare n.76/2018 e non sono stati risolti i conflitti di interesse. Ai lavoratori della Sede Provinciale rimane l’amaro compito di sopportare il carico di lavoro sempre più pesante ai limiti dell’esaurimento nervoso, mentre subisce la perdita di salario per il mancato raggiungimento degli obiettivi e per l’aumento dei costi legati alle posizioni organizzative. BUONA ESTATE !

USB Federazione Trentino Alto Adige e INPS Trento

USB Trentino